Un mare di differenza

11/04/2009

Dalle Canarie al canale d’ Otranto, da Lampedusa a Melilla, alla frontiera greco-turca.

Dall’ inizio dell’ anno alle frontiere EU sono morte almeno 409 persone. E il conteggio si è fermato a fine marzo. Ed è un conteggio probabilmente sottostimato che calcola solo le vittime ( e anche qui non è detto che i numeri corrispondano) delle persone che erano riuscite ad arrivare alla frontiera. Chi sa nel Sahara, nell’ oceano Atlantico, nelle stive delle navi, nei containers dei Tir  quanti ne sono morti. Se già i civilizzati e democratici Stati EU rendono possibili queste disgrazie, cosa potrà mai accadere per gli scagnozzi dell’ Europa, i vari Stati che sono al confine esterno dell’ Unione e che hanno rapporti bilaterali con l’ Italia, la Spagna, la Grecia, la Slovenia, la Polonia, la Romania ecc. e che fanno il vero lavoro sporco. Sono loro i veri custodi della democrazia occidentale, come il Messico per gli Stati Uniti. Sono loro che filtrano all’ ingrosso l’ arrivo dei “poveracci che fine hanno fatto, degli sciacalli, gli stupratori, i rapitori di bambini, sporchi, selvaggi, portatori di malattie, che pena mi fanno, sciagure indescrivibili, allucinanti; non c’è posto per tutti, c’è posto solo se lavorano in regola, ci rubano il lavoro, fanno concorrenza al ribasso, povera gente, facciamo le ronde”. La schizofrenica attenzione che i media e i politici danno del fenomeno immigrazione è chiaro sintomo della mancante volontà di trovare una soluzione forte al problema. perchè ciò vorrebbe forse dire di smetterla con lo sciacallaggio delle risorse in  Africa, con lo sfruttamento delle persone tramite il lavoro salariato e la conseguente crescita illimitata dei profitti, con le guerre di conquista, con l’ eccesso di produzione di beni e di rifiuti e il loro impossibile smaltimento.

interessantissima la cartina proposta da Fortress Europa, ve la linko di seguito.

http://fortresseurope.blogspot.com/2006/01/mappa-interattiva.html

(copia e incolla sulla barra di navigazione)

di seguito l’ inchiesta dell’ espresso sul ruolo della Fancia e dell’ Italia nell’ affare Africa.

http://espresso.repubblica.it/dettaglio/la-nuova-ondata/2076172&ref=hpsp

migranti_mellila_tagliata1